comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:50 METEO:PESCIA10°18°  QuiNews.net
Qui News valdinievole, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdinievole
mercoledì 21 ottobre 2020
corriere tv
Pregliasco: «La situazione in Lombardia è esplosiva»

Attualità venerdì 16 ottobre 2015 ore 06:30

Semplificare il territorio per il rilancio

Sì congiunto di Confindustria, Cna e Confartigianato alla fusione dei Comuni per semplificare le regole e uniformarle a tutta la Valdinievole



MONTECATINI TERME — Un documento congiunto per esprimere la posizione delle associazioni di categoria sulla questione forse più dibattuta degli ultimi mesi: la fusione dei Comuni per contrastare un frazionamento ritenuto, dalle categorie stesse, un problema anche a livello economico. Ed è proprio sul versante economico e imprenditoriale che il documento insiste: "Undici comuni in un territorio ampio ma non enorme; fortemente urbanizzato e antropizzato, con un ampio ventaglio di vocazioni produttive, alcuni con riconoscimento distrettuale – calzature, floricolo e cartario insieme a Lucca; altri aggregati, come la meccanica, la produzione di casalinghi, nonché comparti importanti, oltre all’industria e all’artigianato, come il termalismo e il turismo in generale e fa sé molto differenziati"

"Questa oggi è la Valdinievole - recita la nota - si tratta, per quanto ci riguarda, di governare al meglio questo patrimonio di imprese e produzioni, che un tempo avevano una netta demarcazione territoriale, quasi sempre corrispondente al confine del comune: le scarpe a Monsummano, la carta a Pescia, i casalinghi a Larciano e Lamporecchio, le Terme a Montecatini e ancora a Monsummano. Il processo di aggregazione fra comuni non può più essere rinviato, perché un sistema complesso richiede risposte complesse".

“Oggi – dice Federica Landucci, presidente provinciale di Confindustria - abbiamo ben presente che ci sono occasioni preziose da cogliere: il raddoppio della linea ferroviaria, il rafforzamento dei nostri distretti, il rilancio del Parco di Pinocchio, lo sviluppo del polo termale. Ma lo dovrà fare l’intero territorio valdinievolino, perché la parcellizzazione non è più un modo di stare vicino alle imprese”.

Simone Balli,  presidente di Confartigianato Imprese Pistoia, mette l’accento sui servizi alle imprese ed alle persone. “Nell’era di internet non ha più alcun senso doversi confrontare con undici regolamenti urbanistici, undici regolamenti di polizia municipale, undici regolamenti per l’applicazione della tassa rifiuti e cosi via. Non ci appassiona il dibattito su comune unico, aggregazione o quant’altro. Quello a cui siamo fortemente interessati è la drastica riduzione dei regolamenti".

“L’estrema parcellizzazione in piccoli comuni non consente di agire secondo politiche territoriali di sviluppo economico, turistico e delle infrastrutture, limite aggravato dall'abolizione delle province - precisa la presidente di Cna Elena Calabria - Non possiamo inoltre dimenticare che, nello specifico, la fusione dei comuni, offre una unica possibilità di drenare risorse sui territori, che in un momento come questo potrebbero rendere più stabile e strutturale la ripresa che si inizia ad intravedere”.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Attualità

Attualità