comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 14:36 METEO:PESCIA15°  QuiNews.net
Qui News valdinievole, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdinievole
venerdì 22 gennaio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Lo scontro tra Gomez e Calenda a Piazzapulita: «Vuole insegnare il mestiere al Prof. Galli»

Attualità venerdì 13 maggio 2016 ore 12:47

Sì al raddoppio No al sottopasso

Il comitato per il territorio di Pieve ha portato la sua protesta sul cantiere dove si sono inaugurati i lavori al doppio binario Pistoia-Lucca



PIEVE A NIEVOLE — Una serie di striscioni per contestare la viabilità scelta per realizzare il raddoppio ferroviario e il mancato coinvolgimento della cittadinanza. Questo il senso di una serie di striscioni con i quali il comitato per il territorio di Pieve a Nievole ha dato il suo personale "benvenuto" al presidente della Regione Rossi e al direttore di Rfi Gentile.

"Siamo qui per ribadire che non siamo contrari al raddoppio, quanto alle soluzioni viarie scelte per realizzarlo - spiega Anna Rosa Nieri - A Pieve verrà costruito un sottopasso lungo ottanta metri che andrà otto metri sotto il livello della strada in un'area classificata a rischio idrogeologico. Quando invece, già un piano del 2004 della Provincia, prevedeva un varco solo trecento metri più avanti, in una zona che riteniamo più idonea. A sostegno della nostra tesi c'è una petizione firmata da più di 500 persone, il 10 per cento dei votanti alle ultime elezioni".



Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità

Attualità