comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:26 METEO:PESCIA11°18°  QuiNews.net
Qui News valdinievole, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdinievole
martedì 27 ottobre 2020
corriere tv
Conte firma il nuovo dpcm: bar e locali chiusi dalle 18

Attualità venerdì 30 ottobre 2015 ore 16:48

Mercato dei fiori, bilancio con segno più

Il Mefit tira le somme del giro d'affari del settore che vede l'interesse crescente delle aziende. Qualche danno dal caldo estivo



PESCIA —  La direzione del Mercato dei Fiori della Toscana dichiara che "il risultato complessivo stimato del giro d'affari - nella settimana in corrispondenza con la commemorazione dei defunti - è stato di 7 milioni di euro. Cresce anche la capacità di attrazione di questo mercato toscano, poiché le aziende che lo frequentano sono aumentate di 76 unità, portando il totale delle imprese floricole iscritte a fine mese a 709". 

I numeri. Secondo quanto riferito da un comunicato, le quantità vendute, nel periodo, sono state pari a 3.700.000 steli di crisantemi multiflori; 500.000 steli di garofani mediterranei; 1.000.000 steli di gigli asiatici; 50.000 di gigli orientali; 4.500.000 steli di rose; 1.200.000 steli di gerbere e 12.800 scatole di Anturium. 

L'andamento climatico di luglio e agosto, con caldo intenso ed alta umidità, ha inciso negativamente sulle quantità raccolte ad ottobre. Sono calate infatti le quantità di garofani, di gigli e di gerbere. Mentre da un'indagine effettuata sui crisantemi uniflori di produzione locale, risulta che in Valdinievole e nella piana di Lucca non ci sono state ripercussioni negative, dovute all'andamento climatico estivo, poiché lo sviluppo degli steli è stato nella norma, sia come lunghezza sia come calibro, così come la maturazione dei boccioli. 

I prezzi medi all'ingrosso non hanno subito rilevanti variazioni rispetto all'anno precedente. Nel dettaglio i prezzi sono invariati per i crisantemi multiflori, per i garofani mediterranei, per rose ed Anthurium; in leggero calo per i gigli Asiatici ed Orientali; in controtendenza i prezzi dei crisantemi uniflor, che hanno oscillato fra più 5 centesimi di euro e più 30 centesimi di euro a stelo, anche le gerbere hanno spuntato un aumento di 5 centesimo di euro a stelo. 



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Attualità