Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:00 METEO:PESCIA15°  QuiNews.net
Qui News valdinievole, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdinievole
sabato 17 aprile 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Milano, le notti violente all'Arco della Pace

Sport domenica 07 marzo 2021 ore 17:00

Il GP di Larciano al belga ​Mauri Vansevenant

Nella 43esima edizione del Gran Premio Industria e Artigianato il corridore di Ostenda ha vinto uno sprint ristretto. Nibali e Visconti in evidenza.



LARCIANO — La prima volta, nel 1967, vinse Michele Dancelli, uno che prima di fare il corridore professionista faceva il muratore e per allenarsi usava una comune bicicletta e si appesantiva le tasche con alcuni mattoni. Così, giusto per fare più fatica.

All’epoca la corsa si chiamava Circuito di Larciano ed era un criterium non ufficiale cui partecipavano comunque i corridori più famosi. E’ dall’edizione del 1977, vinta da Giancarlo Tartoni, che la corsa organizzata con passione dal U.C. Larcianese si chiama Gran Premio Industria e Artigianato.

Il record di vittorie appartiene a Gianni Faresin ed a Franco Bitossi, che non abita molto lontano da qui e che la corsa l’ha vinta tre volte.

Nell’Albo d’Oro figurano Vittorio Adorni, Felice Gimondi, Francesco Moser, Giuseppe Saronni, Roger De Vlaeminck, Pierino Gavazzi, Gianbattista Baronchelli, Damiano Cunego e Vincenzo “lo squalo” Nibali.

Nel 2020 la corsa non si è disputata per colpa della pandemia mentre nel 2019 ha vinto il tedesco Maximilian Schacmann, davanti agli italiani Mattia Cattaneo ed Andrea Vendrame.

Oggi sul traguardo è passato per primo il giovane belga Mauri Vansevenant, già terzo in settimana al Trofeo Laigueglia, regolando in volata un gruppetto che era scappato via sull’ascesa al San Baronto, località cara a tutti i ciclisti che si allunga sul crinale del Montalbano e che caratterizza questa corsa.

Il ragazzo di Ostenda corre con la maglia blu della corrazzata della Deceuninck-Quick Step che, contemporaneamente ed a molti chilometri di distanza, in terra di Francia, vinceva con Sam Bennett anche la prima tappa della Parigi-Nizza.

Al decimo posto si è piazzato Vincenzo Nibali, protagonista di allunghi sulle difficili discese del circuito di gara.

Per Vincenzo Nibali quelle attraversate oggi dalla corsa sono le strade di casa, le strade dove è cresciuto ciclisticamente insieme a Giovanni Visconti.

E non a caso anche Giovanni Visconti oggi ha provato ad attaccare, senza però riuscire a prendere la fuga buona.

Il merito dell’attacco decisivo va a Nairo Quintana, cui ha risposto subito Mauri Vansevenant. Mikel Landa e Bauke Mollema sono riusciti a riportarsi sulla coppia di testa ed a scollinare con trenta secondi di vantaggio su un gruppetto comprendente Vincenzo Nibali e Gianluca Brambilla.

Lo Squalo Nibali si è tuffato a tutta velocità nella discesa verso il traguardo ma non è riuscito a rientrare sui battistrada.

E’ andata meglio all’olandese Ide Schelling, che ha investito tutte le forze rimaste in una lunga sparata in progressione. Quando Ide Schelling è piombato sul quartetto di testa è sembrato che potesse prenderli di sorpresa ma l’impressione è durata un secondo, giusto il tempo di una pedalata.

E’ scattato allora prontamente Bauke Mollema senza riuscire però a resistere alla rimonta di Mauri Vansevenant, che ha conquistato lo sprint e il primo successo tra i professionisti, con tanto di braccia alzate e urlo liberatorio.

Rivedremo molto presto sulle strade toscane tutti i protagonisti di oggi.

Mercoledì 10 marzo, infatti, partirà da Lido di Camaiore una nuova avventura, la Tirreno-Adriatico.

GP INDUSTRIA E ARTIGIANATO LARCIANO

Ordine di Arrivo

1 – Mauri VANSEVENANT in 4 ore, 26 minuti, 26 secondi

2 – Bauke MOLLEMA – stesso tempo

3 - Mikel LANDA – stesso tempo

4 – Nairo QUINTANA – stesso tempo

5 - Ide SCHELLING – a 3 secondi

6 – Gianluca BRAMBILLA – a 4 secondi

7 – Carlos RODRIGUEZ – ad 11 secondi

8 – Alejandro VALVERDE – a 16 secondi

9 – Eddie DUNBAR – stesso tempo

10 – Vincenzo NIBALI – stesso tempo

Marco Burchi
© Riproduzione riservata

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Con le nuove vittime odierne rilevate dai bollettini ufficiali sale a 520 il numero di morti per il virus nel Pistoiese dall'inizio della pandemia
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità