QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PESCIA
Oggi 16°30° 
Domani 17°29° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdinievole, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdinievole
giovedì 16 agosto 2018

Attualità mercoledì 09 maggio 2018 ore 16:24

Il bilancio 2017 ha il segno più, ma c'è un ma

Nell'ultimo consiglio comunale è stato approvato il documento consuntivo dell'anno appena trascorso. C'è un avanzo di un milione e 200mila euro



CHIESINO UZZANESE — Nel Consiglio Comunale del 23 aprile è stato approvato il Bilancio Consuntivo 2017, atto che chiude l’esercizio finanziario. 

"L’avanzo di amministrazione al 31 Dicembre 2017 - hano spiegato dal Comune - si attesta a 1.201.928,16 euro, una cifra enorme se consideriamo la piccola dimensione del nostro Comune, frutto da un lato di una gestione oculata dei soldi pubblici dell’ente negli anni passati ma dall'altro dell'impossibilità di spenderli".

"Infatti - hanno ripreso dal municipio - di questo avanzo solamente 353.964,48 euro fanno parte dei fondi di accantonamento obbligatori mentre i restanti 847.963,68 euro sarebbero fondi disponibili e destinati agli investimenti ma purtroppo i vincoli di bilancio non ci permettono di utilizzarli per gli interventi necessari sul nostro territorio. La sostanza è che possiamo utilizzare solamente 60/70 mila euro che vorremmo destinare all'acquisto ed al ripristino del parcheggio della Cassa di Risparmio in modo da concludere la riqualificazione complessiva dell’area. Queste assurde regole continuano a bloccare le amministrazioni locali rendendo sempre più impotenti i Comuni nel far fronte alle esigenze della popolazione. Una situazione ai limiti della sopportazione".

“Ogni anno i Chiesinesi versano nelle casse del Comune parte dei loro redditi sotto forma di tasse ma noi non possiamo svolgere serenamente il nostro ruolo di Amministratori. È frustrante non poter spendere i fondi del Comune e contemporaneamente vedere dei problemi sul territorio da risolvere, che si sommano a quelli della nostra Provincia che, grazie ai governi precedenti, ora non ha neanche i soldi per fare un bilancio e quindi non può intervenire sulle strade di propria competenza. Ogni anno siamo costretti a decidere quale situazione risolvere e quale no, quando potrebbero essere benissimo risolte tutte se ci fosse permesso di utilizzare parte dell’avanzo di amministrazione. Ci auguriamo che il Parlamento appena eletto possa intervenire modificando questo sistema di contabilità comunale”.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Cronaca