QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PESCIA
Oggi 14°28° 
Domani 15°28° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdinievole, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdinievole
sabato 22 settembre 2018

Attualità domenica 24 giugno 2018 ore 05:00

Elezioni, battaglia all'ultimo voto in sei Comuni

Urne aperte dalle 7 alle 23 per i ballottaggi di Pisa, Siena, Massa, Campi Bisenzio, Pescia, Pietrasanta. Scrutinio subito dopo la chiusura delle urne



FIRENZE — Seggi di nuovo aperti per il secondo turno delle elezioni comunali 2018. In Toscana le città interessate dai ballottaggi sono sei, praticamente tutte quelle chiamate al voto con più di quindicimila abitanti: i tre capoluoghi Pisa, Siena e Massa e Campi Bisenzio, Pescia e Pietrasanta.

Vediamo chi sono gli sfidanti in campo.

A Pisa se la giocheranno il candidato del centrodestra Michele Conti avanticon il 33,4 per cento e quello del centrosinistra Andrea Serfogli indietro con il 32,3 per cento. Qui, al candidato Pd si sono apparentate le liste civiche che sostenevano al primo turno Antonio Veronese e Maria Chiara Zippel.

A Siena, dove il ballottaggio è fra Bruno Valentini e Luigi De Mossi, dopo giorni di trattative è cosa fatta l’apparentamento tra il sindaco Pd uscente (che ha ottenuto il 27,40) e il terzo arrivato al primo turno, l'ex sindaco Pierluigi Piccini che ha raggiunto il 21,27 per cento con una lista civica che correva da sola. A sostegno di Valentini si sono schierati anche i socialisti e Liberi e Uguali.

Niente accordi trasversali fra liste a Massa, dove alle urne si sfideranno il sindaco uscente Alessandro Volpi,in vantaggio con il 33,94 per centodelle preferenze, e il candidato del centrodestra Francesco Persiani al 27,82.

Sul fronte degli altri tre Comuni che il 24 giugno torneranno al voto, a Campi Bisenzio si scontreranno Emiliano Fossi (42,1 per cento dei consensi), candidato di Pd e tre liste civiche di centrosinistra, e Maria Serena Quercioli (28,7 per cento) sostenuta dal centrodestra. Dopo alcuni accenni di avvicinamento nel centrosinistra fra Fossi e l'ex storico sindaco Adriano Chini, nessun apparentamento fra liste e partiti si è alla fine compiuto.

A Pescia, il Pd uscito dalla sfida con la candidata Elisa Romoli che ha intascato appena l'11,42 per cento delle preferenze non ha fornito alcun appoggio. Lo scontro all'ultimo voto domenica sarà fra l'ex sindaco sostenuto da cinque liste civiche Oreste Giurlani (38,8 per cento dei voti) e il candidato di centrodestra Francesco Conforti (22,60 per cento).

Infine, a Pietrasanta la sfida è tra il candidato del centrodestra Alberto Stefano Giovannetti, in testa con il 39,8 per cento delle preferenze, ed Ettore Neri schierato dalla coalizione di centrosinistra che si è attestato al 33,7 per cento. Anche qui nessun apparentamento è stato ufficializzato.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Attualità

Attualità

Cronaca