comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 14:46 METEO:PESCIA7°  QuiNews.net
Qui News valdinievole, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdinievole
domenica 17 gennaio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
L'usura al tempo del Covid: così le mafie stanno soffocando l'economia | Roberto Saviano

Attualità giovedì 10 dicembre 2015 ore 13:30

Sicurezza in città, la Lega all'attacco

Dibattito acceso sugli interventi da attuare dopo l'uscita degli ultimi dati sulla criminalità e sicurezza in provincia di Pistoia



MONTECATINI TERME — A esprimersi dopo l'uscita dei dati sulla situazione della sicurezza e dei reati commessi a Pistoia, il responsabile provinciale del dipartimento sicurezza e immigrazione della Lega Nord Francesco Bentivegna e la segretaria di Montecatini Terme Luciana Bartolini intervengono con una nota.

"Pistoia isola felice? In questi giorni abbiamo preso atto che i dati sulla criminalità stanno dividendo i sindacati di polizia - si legge nella nota - Mentre il Sap legge questi dati in chiave peggiorativa il segretario regionale associazione funzionari di polizia Antonio Fusco ed altri sindacati la interpretano in maniera positiva, paragonando Pistoia ad un' isola felice. A nostro avviso la verità sta, forse, nel mezzo".

"È vero che le denunce sono in calo, ma è altresì vero che molti cittadini ormai non denunciano più, scoraggiati da uno Stato che non garantisce la certezza della pena. Qui viene il punto, che ci trova in completo disaccordo, con quello che asserisce il Vicequestore Antonio Fusco quando dice che la provincia di Pistoia è “ un' enclave, dove polizia e magistratura hanno una forte intesa – un rapporto molto veloce e diretto””.

"Forse per Antonio Fusco - prosegue la nota - arrestare e scarcerare dopo poche ore i criminali è un rapporto molto veloce, in effetti ha ragione per noi è anche “troppo veloce”!".

"Le casistiche di criminali che commettono reati e vengono subito dopo messi in libertà o semi-libertà ormai sono numerose. Forse è questo a far calare il numero delle denunce. Ma attenzione quando i cittadini perdono la fiducia nelle forze di sicurezza, nelle istituzioni e nella magistratura, potrebbero essere tentati a farsi giustizia da soli"

"Invitiamo - concludono i due esponenti della Lega - tutti gli attori di questa vicenda ad abbandonare le scrivanie e circolare un po' più fra la gente e ad ascoltare le persone. Solo le testimonianze dirette daranno a loro il vero metro di giudizio della situazione in essere".



Tag
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità

Attualità