Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:00 METEO:PESCIA15°  QuiNews.net
Qui News valdinievole, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdinievole
sabato 17 aprile 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Milano, le notti violente all'Arco della Pace

Attualità giovedì 01 aprile 2021 ore 18:01

Raddoppio, sulla galleria il M5s chiede le carte

La stazione di Serravalle Pistoiese
La stazione di Serravalle Pistoiese

La capogruppo regionale ha avanzato richiesta di accesso agli atti sui lavori di scavo per il raddoppio ferroviario temendo il cedimento della collina



SERRAVALLE PISTOIESE — Mancano 90 metri per completare la galleria che in corrispondenza di Serravalle Pistoiese dovrà ospitare i binari del raddoppio ferroviario tra Pistoia e Montecatini Terme. 90 metri. Lo ha rilevato l'assessore comunale alla viabilità Maurizio Bruschi durante un sopralluogo di alcuni giorni fa, ed è un passo avanti rispetto ai 150 metri di occlusione sui quali l'opera era rimasta a lungo in stallo. Ma che succede? L'appalto per l'intervento risale infatti al 2016. La stabilità dei suoli pare esser stata all'origine dei vari intoppi riscontrati dalle maestranze.

Ma adesso il Movimento 5 Stelle porta la questione anche in Regione, con la capogruppo Irene Galletti che ha avanzato richiesta di accesso agli atti per quanto concerne la condizione del territorio e l'esecuzione dei lavori: "Già dalla durata – osserva - è evidente che qualcosa non è andato come doveva, e le segnalazioni e denunce del Comitato per il Territorio della Provincia di Pistoia sono preoccupanti. Si parla non solo di un disagio delle famiglie che da anni sopportano lavori senza fine con tutto quello che ne consegue, ma di rischi per la tenuta idrogeologica del suolo, con esiti potenzialmente devastanti se dovesse essere coinvolto il lago in prossimità dei lavori".

E dunque ecco l'iniziativa: "Per prima cosa – rende noto Galletti - abbiamo chiesto di visionare la procedura di VIA (Valutazione d'impatto ambientale, ndr) che è stata prevista per questa opera, e lo stesso per gli studi geologici che dovrebbero essere stati effettuati ai sensi delle leggi regionali e nazionali. Chiediamo nello stesso tempo che la Regione proceda ad attente verifiche di ciò che è stato fatto e che sta accadendo”.

E di cedimento del versante pistoiese della collina parla proprio esplicitamente la nota M5s dando voce al consigliere comunale di Montecatini Terme Simone Magnani. L'affermazione è decisa: "Rischia di cedere il versante della collina interessata dai lavori di raddoppio ferroviario nel tratto di Serravalle Pistoiese". Secondo Magnani: “Il fatto sarebbe già di per sé grave, se non fosse che si tratta soltanto della punta dell'iceberg di tutta una vicenda che sottolinea quanto pressapochismo ci sia nei meccanismi della gestione del territorio in Toscana".

Magnani incalza: "Il Comitato per il Territorio della Provincia di Pistoia ha monitorato la situazione fin dall’inizio, evidenziando a più riprese problematiche relative alla mancanza di trasparenza sulla reale situazione di rischio idrogeologico, sui macchinari usati, sui disagi legati ai lavori non eseguiti ad opera d’arte fino ad arrivare alle polveri emesse dal cantiere che, invece di essere controllate e lavate via dalle strade della zona, vengono per lo più lasciate dove sono con totale noncuranza per la tutela della salute dei cittadini di Serravalle".

“Una situazione insostenibile - conclude il consigliere comunale - che ha avuto il suo epilogo con la presa di posizione del Comune di Serravalle che ha sospeso il nullaosta al vincolo idrogeologico: o si mette in sicurezza il versante o ci si ferma dove siamo", afferma.

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Con le nuove vittime odierne rilevate dai bollettini ufficiali sale a 520 il numero di morti per il virus nel Pistoiese dall'inizio della pandemia
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità