Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:15 METEO:PESCIA13°20°  QuiNews.net
Qui News valdinievole, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdinievole
sabato 08 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Aliseo, «I libici hanno sparato sul peschereccio per uccidere»

Cronaca mercoledì 28 aprile 2021 ore 11:13

Furto griffato da 60mila euro sfondando la vetrina

carabinieri

E' stato catturato dopo un anno di indagini l'autore del furto aggravato in una boutique d'alta moda. Ad incastrarlo i filmati della videosorveglianza



MONTECATINI TERME — Aveva sfondato la vetrina della boutique di Gucci, in centro a Montecatini Terme, e aveva razziato il negozio portando via merce per un totale di 60mila euro. Era il 3 marzo 2020 e adesso, dopo un anno di indagini condotte dai carabinieri montecatinesi col coordinamento della procura pistoiese, il responsabile di quel furto aggravato è stato acciuffato e condotto in carcere.

Il ladro è stato fermato a Vicenza, identificato mediante accertamenti di natura tecnica ed analisi delle immagini di videosorveglianza già nel dicembre scorso. Poi c'era da rintracciarlo. Non semplice visto che l'uomo, 40 anni, risultava senza fissa dimora.

Il giudice per le indagini preliminari presso il Tribunale di Pistoia, su richiesta della Procura aveva emesso un'ordinanza di custodia cautelare in carcere, affidandone l'esecuzione ai militari della compagnia di Montecatini Terme. Le investigazioni hanno portato i carabinieri ad accertare che il ricercato si era allontanato da Pistoia, dopo il furto, per recarsi nel Vicentino tentando di far perdere le proprie tracce. E invece ieri sera è stato catturato.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
I contagi emersi in più rispetto a ieri si trovano spalmati sul territorio tra Piana, montagna e Valdinievole. Il dettaglio dai bollettini ufficiali
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS