comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:26 METEO:PESCIA17°  QuiNews.net
Qui News valdinievole, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdinievole
giovedì 29 ottobre 2020
corriere tv
Piazze in fiamme in Italia: guerriglia da Nord a Sud contro il Dpcm

Imprese & Professioni lunedì 03 agosto 2020 ore 18:10

​Come il digitale ha cambiato le abitudini degli italiani e dei toscani

La rivoluzione post-Covid passa dalla rete: come cambieranno le nostre abitudini d'ora in poi



TOSCANA — Durante il lockdown seguito alla diffusione del contagio di coronavirus, gli italiani hanno dovuto affrontare un periodo di quarantena, che ha sicuramente cambiato le loro abitudini. Molte sono state le attività e le operazioni che ciascuno è riuscito comunque a fare grazie all'uso della rete e delle app digitali a cominciare dalla spesa alimentare.

 Il mondo del lavoro così come quello didattico-formativo hanno compiuto in questi mesi una piccola e significativa rivoluzione e grazie allo smart working e alla didattica a distanza in tutti i settori ci si è avvalsi di nuovi protocolli. Ma non sono soltanto questi gli unici aspetti che sono stati condizionati dal digitale. Ci sono molti altri elementi da considerare. Vediamo di approfondire l’argomento.

Le abitudini segnate dal digitale in Toscana

La questione dell’incidenza del digitale sulle abitudini degli italiani ha riguardato in maniera uniforme tutte le regioni del nostro Paese. Anche in Toscana quindi la tecnologia è diventata uno dei protagonisti della vita quotidiana dei nostri connazionali.

Molti si sono dedicati per esempio ai giochi digitali interattivi e si sono reinventati nuovi modi per passare il tempo, come anche la possibilità del casino mobile per smartphone.

Le misure forzate imposte dal rischio del contagio hanno cambiato anche le abitudini di fare acquisti. Infatti molti per esempio, per evitare di uscire di casa, hanno rivalutato molto o hanno sperimentato le possibilità offerte da internet per lo shopping.

Il settore dell’e-commerce infatti, anche in riferimento ai dati che provengono direttamente dalla Toscana, ha segnato dei grandi passi avanti. Molti hanno intensificato l’impiego dei servizi di shop online per far fronte alle loro esigenze.

Anche per esempio la spesa è stata fatta da molti utenti online. Infatti per esempio le applicazioni per l’acquisto di cibo e beni di prima necessità hanno fatto registrare un grande incremento.

Poi non dimentichiamo che molti hanno dovuto fare ricorso alle applicazioni più disparate sia per esigenze lavorative e professionali sia anche per un semplice intrattenimento. Basti pensare per esempio alle app per l’allenamento in casa, anche queste soggette ad incrementi medi giornalieri piuttosto evidenti.

L’aspetto dello smart working

Ma l’aspetto più significativo sicuramente che ci fa capire come il digitale, durante il periodo maggiore della diffusione della pandemia, abbia veramente influito sui cambiamenti nella vita degli italiani è quello che riguarda lo smart working.

Per evitare di recarsi sul posto fisico di lavoro e poter continuare comunque a rimanere attivi, lavorando direttamente da casa molti hanno sperimentato il cosiddetto lavoro agile, rivalutato anche a livello statale con molti incentivi.

Lo smart working è stato un sospiro di sollievo per molte aziende, per non rimanere completamente inattive durante il periodo di emergenza. Per molti lavoratori ha rappresentato un vero e proprio punto di riferimento che sta continuando ancora adesso.

E non dimentichiamo, considerando lo smart working, anche quanto possano essere state importanti le lezioni online garantite dalla didattica a distanza. Anche il Ministero dell’Istruzione ha dato delle specifiche indicazioni a questo riguardo.

Infatti molte scuole hanno attivato delle lezioni a distanza per non lasciare soli gli studenti nel periodo di forzata permanenza a casa. Molto è stato affidato alla singola autonomia degli istituti scolastici, che si sono organizzati con diversi programmi, fra i quali sicuramente il punto di riferimento più importante è stato rappresentato da Google Meet, l’app digitale che consente di fare delle vere e proprie videoconferenze sfruttate anche per le lezioni scolastiche.

Il digitale ha veramente influito molto sulla vita quotidiana degli italiani, facendo crescere anche la fiducia in molti strumenti tecnologici che sicuramente continueranno a far parte della quotidianità anche nel periodo post pandemia.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Attualità