comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:56 METEO:PESCIA12°19°  QuiNews.net
Qui News valdinievole, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdinievole
venerdì 30 ottobre 2020
corriere tv
Conte: «Necessario contrastare la diffusione subdola e repentina dei contagi da Covid-19»

Cultura venerdì 16 ottobre 2015 ore 10:35

Alla mostra si arriva in lambretta

In apertura un'esposizione sul celebre e popolare mezzo di trasporto che sarà allestita nei locale del Palagio del Podestà.



PESCIA — Taglio del nastro il prossimo 21 ottobre, alle 17, nella gipsoteca “Libero Andreotti”, per la mostra dedicata al novecento italiano, in particolare al primo scooter di casa Innocenti: la Lambretta. L’iniziativa nasce nel contesto del progetto Toscana ‘900 – Musei e Percorsi d’Arte  promosso e finanziato dall’Ente Cassa di Risparmio di Firenze con la collaborazione della Regione Toscana, il Ministero per i Beni Culturali e la Consulta delle Fondazioni Bancarie della Toscana.

L’amministrazione comunale di Pescia aderisce alla X edizione dell’evento con la gipsoteca “Libero Andreotti” in qualità di ente capofila, in un sistema di rete che vede coinvolti più di cento musei, 10 province e 23 comuni toscani.

L’evento prevede, al piano terreno del Palagio, l’esposizione di dodici modelli originali di Lambrette dell’epoca, provenienti da una collezione privata, mentre al primo piano è proposta una carrellata di documenti, foto e calendari del tempo sul rapporto fra la cultura ed il mondo produttivo degli anni ’50 del nostro Novecento.

In particolare sarà messa a fuoco la figura dell'ingegnere Ferdinando Innocenti, nativo di Pescia e cittadino onorario dal 1957, padre della Lambretta  e ideatore dei famosi tubi in acciaio che ancora oggi utilizziamo.

L’ingresso è  gratuito e permette di visitare l’intero complesso della gipsoteca. La mostra rimarrà fruibile fino al 28 ottobre. Tutte le informazioni sul sito www.comune.pescia.it.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità