comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PESCIA
Oggi 21°24° 
Domani 17°30° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdinievole, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdinievole
giovedì 02 luglio 2020
corriere tv
Ragazzo scomparso ritrovato 8 anni dopo: il caso a «Chi l'ha visto»

Attualità lunedì 22 giugno 2020 ore 14:19

Banca di Pescia e Cascina, assemblea sul bilancio

Antonio Giusti e Franco Papini, dg e presidente della Banca di Pescia e Cascina

Nel 2019 tenuta dei volumi, cessione di posizioni deteriorate e più soci. Prevista un'assemblea con deleghe a causa dell'emergenza Covid-19



CASCINA — La Banca di Pescia e Cascina sottoporrà all’approvazione dei suoi soci la chiusura del bilancio 2019 in un’assemblea che sarà fortemente condizionata dall’emergenza epidemiologica da Covid-19. “Possiamo immaginare il dispiacere dei Soci, impossibilitati a parteciparvi personalmente - ha detto il presidente Franco Papini -. Quello dell’assemblea è un momento conviviale atteso dalla nostra compagine sociale, un momento di confronto che rafforza la vicinanza al territorio ed alle comunità”.

Rispetto al bilancio da approvare, emerge una Banca di Pescia e Cascina che nel 2019 è riuscita a mantenere i volumi del 2018, a ridurre i rischi grazie alla cessione di posizioni deteriorate e ad incrementare il numero dei soci.

“La banca nel 2019 ha erogato complessivamente 51,4 milioni di euro, di cui quasi 34,5 milioni a favore di famiglie o persone fisiche, e 16,9 milioni nel sostegno di attività economiche - ha riferito il direttore generale Antonio Giusti -. La raccolta da clientela, ovvero i risparmi che le famiglie hanno affidato alla Banca si è attestata a 740 milioni di euro”.

L’utile della banca è di poco inferiore ai 400mila euro.

Per partecipare all'assemblea - fissata per martedì 30 giugno in seconda convocazione - i soci possono delegare il rappresentante designato, il notaio Simone Ghinassi, al quale le istruzioni di voto dovranno pervenire entro le 24 del 24 giugno.

L’assemblea di quest’anno avrà anche il compito di rinnovare il Consiglio di amministrazione. Si tratta di una formalità, visto la candidatura di una sola lista, composta dai consiglieri uscenti. “Il lavoro all’interno del Consiglio procede in armonia, in simbiosi con le decisioni assembleari”, ha detto in proposito Papini.

“Continuiamo ad operare in un contesto difficile - ha aggiunto il presidente -. La crisi non accenna a allentare la morsa recessiva ma Banca di Pescia e Cascina rimane un sostegno importante per l’economia del territorio. Alle imprese e alle famiglie abbiamo risposto continuando ad erogare fiducia. Pensiamo che, solo sostenendo le reali necessità del tessuto sociale e produttivo, si possa dare un segnale in controtendenza”.

Nel 2019 le associazioni sociali, sportive, culturali o di volontariato del territorio che hanno beneficiato di contributi erogati dalla Banca sono state 230 circa. Complessivamente negli ultimi 3 anni, dalla fusione tra Banca di Pescia e Banca di Cascina, l’istituto ha distribuito circa 800mila euro sul territorio in beneficenza o sponsorizzazioni.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Attualità