QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PESCIA
Oggi 15°27° 
Domani 17°30° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdinievole, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdinievole
venerdì 17 agosto 2018

Attualità martedì 06 febbraio 2018 ore 11:10

Arriva il nuovo ambulatorio di Cardioncologia

All'Ospedale di Pescia, diretto dalla dottoressa Melani, arriva il servizio di Cardio-oncologia dedicato ai pazienti affetti da patologie tumorali



PESCIA — Spiegano i sanitari che, grazie ai progressi nell’accuratezza diagnostica e nell’efficacia delle terapie oncologiche, lo scorso anno è stato osservato un incremento del 24% dei casi di guarigione, rispetto al 2010. Questo risultato, estremamente positivo in termini di sopravvivenza, ha però come effetto “indesiderato”, quello di esporre i pazienti trattati ad una maggiore incidenza di problematiche cardiovascolari, legate proprio al tipo di trattamento.

Le terapie antitumorali (chemioterapia, radioterapia e immunoterapia), possono infatti avere effetti tossici sul sistema cardiovascolare, definiti nel loro complesso cardiotossicità. Per tale motivo, aggiungono i medici, è necessaria una stretta sinergia operativa tra oncologo e cardiologo, con l’obiettivo comune di ottimizzare sia la terapia antitumorale che la protezione del sistema cardio-vascolare”.

Il progetto si basa su una attenta personalizzazione dei programmi, con cadenza dei controlli e tipologia delle prestazioni erogate, coerenti con il profilo di rischio del paziente e la tipologia del trattamento antineoplastico somministrato.

Il nuovo percorso multidisciplinare, che comprende sia gli aspetti diagnostici che quelli terapeutici, è stato progettato e messo a punto dai cardiologi dottoressa Giovanna Giannotti e dottor Roberto Amati, in coordinamento con gli oncologi dottoressa Ilaria Pazzagli e dottor Daniele Checcacci, supportati dai responsabili della struttura cardiologica di Pescia dottoressa Gessica Italiani, della struttura cardiologica area pistoiese dottor Marco Comeglio e della struttura oncologica, sempre dell’area pistoiese, dottor Marco Di Lieto.

La proposta è stata accolta con grande favore dai direttori del dipartimento specialistiche mediche dottor Giancarlo Landini e del dipartimento oncologico dottoressa Luisa Fioretto, nell’ottica di una sempre maggiore integrazione interdipartimentale.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Cronaca