QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PESCIA
Oggi 16°30° 
Domani 17°29° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdinievole, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdinievole
giovedì 16 agosto 2018

Attualità mercoledì 10 agosto 2016 ore 09:40

Strade nell'abbandono, SOS dei cittadini

I buggianesi segnalano una serie di problemi al Movimento Cinque Stelle che presenterà una mozione al riguardo nel prossimo consiglio comunale



BUGGIANO — Via Santa Maria, via Malocchio al confine con Pescia, la rotonda di Pittini e via Circonvallazione.

Sono questi i quattro nodi stradali che i cittadini di Buggiano hanno segnalato all'attenzione del Movimento Cinque Stelle.

Strade che hanno bisogno di una profonda manutenzione, per vari problemi: in via Santa Maria all'incrocio con il semaforo da troppo tempo un ammasso di detriti e sassi fa brutta mostra di sé;  in via Malocchio al confine con Pescia viene segnalato un grosso sradicamento che ha provocato una voragine al limite della careggiata: un pericolo sia per i pedoni che per le auto;  sulla rotonda di Pittini una serie di autobloccanti saltati e lasciati all’incuria, rischia di provocare infortuni; infine lo smottamento di via Circonvallazione, causato dalla caduta di un albero avvenuta ormai da un anno e mezzo, protetto e segnalato in modo non sufficiente soprattutto sul lato strada, dove appare una leggera fettuccia sorretta da un paletto di ferro arrugginito sprovvisto anche del tappo di protezione, che appare quasi più pericoloso dello smottamento stesso. Per quest'ultimo caso, pur non essendo competenza del Comune, i cittadini chiedono all’amministrazione di sollecitare la Provincia per il ripristino della zona.

"Molti cittadini lamentano la mancanza di sicurezza, l’abbandono e il degrado del territorio. Diverse zone di Buggiano presentano situazioni di evidente pericolo per pedoni e veicoli, e appaiono protette e segnalate in modo non adeguato - commenta il Movimento Cinque Stelle - Per questo presenteremo una mozione per intervenire sui controlli e la manutenzione della messa in sicurezza dei luoghi pericolosi, che molto spesso rimangono a lungo irrisolti". 



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Cronaca