comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PESCIA
Oggi 12° 
Domani 12° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdinievole, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdinievole
martedì 31 marzo 2020
corriere tv
Coronavirus, le conseguenze psicologiche dell'epidemia: come gestire lo stress?

Attualità lunedì 01 agosto 2016 ore 09:52

Prof furbetta, finta malata organizzava concerti

Una professoressa di musica, pratese di origine, ma insegnante in una scuola media della città, è stata condannata a restituire 97mila euro



PESCIA — Sistematicamente non si presentava a scuola, dove insegnava come professoressa di musica, presentando certificati medici per una "grave patologia"

Ma Maria Vittoria De Nuccio, 54 anni, pratese e professoressa di musica anche in una scuola media di Pescia, non era malata. Anzi. Nel frattempo organizzava concerti in giro per l’Italia a nome di un’associazione musicale di cui era presidente.

E sono stati proprio i certificati medici, provenienti via via da città diverse a seconda di dove si tenevano i concerti, a far drizzare le antenne alla Guardia di Finanza che ha segnalato il caso alla Corte dei Conti.

La Corte non ha perdonato la professoressa furbetta: è stata condannata a restituire allo Stato ben 97mila euro, pari agli stipendi che la donna avrebbe percepito nonostante l’assenza "ingiustificata" da lavoro.

Per la Corte, nella condotta della professoressa, si profila il "danno erariale" e calcola i soldi da restituire in 82mila euro, per gli stipendi presi senza prestare servizio, e in 15mila euro il danno di immagine della scuola

La denuncia era partita dall’ufficio scolastico Toscano per il periodo tra il 2009 e il 2013 durante il quale la De Nuccio doveva insegnare musica prima in una scuola media a Pescia, poi alla Convenevole di Prato. 



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità