QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PESCIA
Oggi 15°28° 
Domani 20°32° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdinievole, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdinievole
mercoledì 24 agosto 2016

Attualità sabato 12 marzo 2016 ore 06:30

Pinocchio ora parla cinese

Gli studenti dell'Accademia di Hangzhou hanno rivisitato con forbici e matite la storia del burattino nel concorso 'Arte chiama arte'

PESCIA — E' Lu Yingrui il vincitore del Premio artistico 'Arte chiama arte', iniziato nel 2012 dall’Istituto Italiano di Cultura di Shanghai. 

L’edizione di 2015, patrocinata dalla Fondazione Nazionale Carlo Collodi, ha avuto per tema Pinocchio.  Al lavoro si sono messi gli studenti dell’Accademia di Bella Arti Hangzhou. 

Il burattino di Collodi ha avuto un particolare successo, anche perché da decenni è diventato parte della cultura cinese.

Anche per questo l’iniziativa ha fatto parte del programma della 'Settimana della Lingua Italiana nel Mondo' 2015.

Gli studenti dell’Accademia, una delle più antiche e prestigiose della Cina, hanno lavorato per circa un mese al progetto, discutendone tra di loro sotto la guida dei loro insegnanti. 

Poi hanno poi messo mano a matite, forbici e pennelli, il 23 e il 24 ottobre, durante la Settimana della Lingua Italiana nel Mondo e ciascuno ha illustrato un capitolo del libro, in modo da creare una rappresentazione visiva dell’intera storia. 

Le illustrazioni sono state esposte nel campus di Xianshan della China Academy of Art, e sono ora nel Museo del Parco di Pinocchio, esposta fino al 10 aprile 2016.

Alla fine, la giuria internazionale, coordinata dal Direttore dell’Istituto Italiano di Cultura di Shanghai e composta da rappresentanti del China Art Museum di Shanghai, della Fondazione Collodi e della China Academy of Art di Hangzhou, ha valutato le opere e il primo posto è stato aggiudicato a Lu Yingrui.

Tag