QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PESCIA
Oggi 23° 
Domani 11°26° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdinievole, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdinievole
mercoledì 28 settembre 2016

Attualità mercoledì 13 gennaio 2016 ore 11:00

'Giurlani utilizza in Comune due dipendenti Uncem'

Donzelli (Fratelli d'Italia): "Lavorano per Uncem, confermata l'inammissibilità del finanziamento regionale: ennesima forzatura"

PESCIA — "Il sindaco Oreste Giurlani utilizza per il suo staff impiegato al Comune di Pescia due dipendenti di Uncem Toscana. Per di più uno di questi percepisce lo stipendio grazie ad un finanziamento erogato all'ente montano e legato al programma di sviluppo rurale regionale. Pratica illecita come ha confermato l'assessore regionale Vittorio Bugli". 

E' quanto afferma il capogruppo di Fratelli d'Italia in Toscana Giovanni Donzelli in seguito alla risposta ad una interrogazione regionale da lui presentata dopo aver raccolto la denuncia della lista civica "Percorso Comune".

"Si tratta dell'ennesima forzatura da parte di Giurlani - sottolinea Donzelli - che come sindaco di Pescia utilizza il personale assunto ad Uncem come suoi dipendenti personali. Ed è gravissimo che in questo contesto faccia ricorso, come scritto nella risposta firmata da Bugli, ai fondi ottenuti ed utilizzabili esclusivamente per attività 'a carattere agronomico e selvicolturale', non esattamente con le caratteristiche per un lavoro ne 'l'ufficio tecnico', reso noto dallo stesso Giurlani nel consiglio comunale dell'8 ottobre 2015. Giurlani è abituato a gestire i soldi pubblici come se fossero di sua proprietà, per questo abbiamo già più volte denunciato la mancanza dei dettagli nelle spese di rappresentanza e collaborazioni esterne, così come il vergognoso mancato pagamento dei contributi Inps ad alcuni dipendenti. La Regione Toscana, secondo la versione dell'assessore Bugli, non avrebbe alcun potere di controllo sull'utilizzo dei finanziamenti del programma di sviluppo rurale. Chiediamo in ogni caso che le istituzioni e gli organi competenti facciano luce e per porre fine ad una palese violazione della legge - conclude Donzelli - continueremo a batterci contro le forzature di Giurlani e contro chiunque si faccia beffa del rispetto delle regole".

Tag