QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PESCIA
Oggi 10°24° 
Domani 10°26° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdinievole, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdinievole
venerdì 30 settembre 2016

Attualità giovedì 07 gennaio 2016 ore 17:45

Le grandi manovre alla stazione

Il Comune fa il punto sui lavori allo scalo di Montecatini Terme per abbattere le barriere architettoniche e realizzare il sottopasso

MONTECATINI TERME — Non c'è solo la prospettiva del raddoppio della linea tra Pistoia e Lucca. Ci sono anche interventi che riguardano la conformazione stessa dello scalo ferroviario di Montecatini Terme. Primo fra tutti il sottopasso che collegherà la stazione al parcheggio di via Cividale. 

Sui lavori intervengono il sindaco Giuseppe Bellandi e l'assessore comunale Alessandra De Paola.

“Un parcheggio gratuito come gli altri che si trovano su piazza Italia e in via San Marco, aspetto da non sottovalutare e piuttosto raro, ma di sicuro aiuto per i tanti pendolari. La stazione del resto è un nostro pensiero fisso sin dall’insediamento nel 2009 – spiega il sindaco - e da allora al centro dell’attenzione per una serie di interventi che mi piace ricordare".

Gli interventi, spiega il sindaco, riguardano le telecamere di sicurezza, la riasfaltatura del piazzale Italia, il recupero e bonifica dell’area accanto al distributore di benzina, un tempo piena di erbacce e ora destinata a parcheggio.

"Anche il sottopasso pedonale appena iniziato - aggiunge Bellandi - con i futuri due ascensori di servizio, sarà il faticoso frutto di quel lavoro che parte da lontano. Capisco che ci sia qualche disagio in questa fase dei primi lavori di riqualificazione, ma i lavori al sottopasso hanno bisogno di tempo e serviranno per avvicinare gli utenti alle proprie auto e per superare il problema delle aperture dei varchi occasionali nella rete”.

“Il sottopasso porterà anche ad un superamento importante di barriere architettoniche - precisa l'assessore De Paola - di cui vado fiera, come il rialzamento del terzo binario ad altezza piattaforma di salita e due ascensori per servire i tre binari"

Attenzione focalizzata anche sui bivacchi accanto all'ex magazzino merci, causa di degrado dell'intera area. 

"Per questo - aggiunge De Paola - abbiamo organizzato sei rimozioni congiunte, ogni lunedì dal 16 novembre in poi, mirati a scongiurare l’insediamento di nuovi bivacchi, riducendone sensibilmente il numero a tutto vantaggio del decoro e della sicurezza. Altri interventi strutturali per quell'edificio sono già compresi e finanziati da Rfi nell'ambito del raddoppio. Senza dimenticare l'inizio di un dialogo tra la Polfer e le nostre forze dell’ordine per acquisire nell'impianto comunale le immagini delle telecamere di videosorveglianza che controllano le stazioni e che sono di esclusiva competenza Polfer"

Bonificato di recente anche il binario morto, ripulito il canneto sotto il ponte autostradale e completata l’impermeabilizzazione della tettoia che aveva una infiltrazione d'acqua.

C'era poi la questione della persona che dormiva alla stazione vicino alla biglietteria Lazzi alla quale, spiega il Comune, è stato fornito supporto.

Ora, mentre arrivano le "prime richieste di mecenatismo per la sistemazione della fontana", spiega De Paola, si attende l'apertura dell’info point, "aperto ogni weekend, alla stazione principale Montecatini-Monsummano".

Lunedì, intanto, ci sarà un nuovo incontro per aprire, entro questo mese, l’ufficio di accoglienza nella stazione. Il presidio dell’info point, come già avviene in piazza del Popolo, sarà a cura dell’Associazione amici dell’alberghiera e "servirà per dare un benvenuto cordiale e un servizio preciso e dettagliato ai turisti in arrivo in città”.

Tag